In questi ultimi anni il successo della console della grande Nintendo è stato veramente eclatante tant’è che il forte apprezzamento da parte del pubblico italiano ha indotto l’azienda ad aprire una filiale anche nel nostro Bel paese, ormai attiva dal 2002 a Milano.

Nintendo Switch: nuove indiscrezioni

Secondo voci di corridoio pare che Nintendo stia lavorando alla realizzazione di un altro modello quasi pronto ad essere lanciato sul mercato.

Oltre alla consolle ibrida, è disponibile un secondo modello, chiamato Nintendo Switch Lite caratterizzato da un design ancora più performante.

Diverse sono le colorazioni disponibili, e le dimensioni di questo nuovo prodotto sono ancora più piccole.

La novità però riguarda l’assenza della dock station.

Infatti, è proprio grazie a questo dettaglio che l’esperienza di gioco si rivelerà ancora più performante stando fuori casa.

Secondo il dataminer Mike Heskin, l’azienda Nintendo sarebbe intenzionata a commercializzare un terzo modello di Switch, e potrebbe uscire proprio in questo periodo.

L’uomo è giunto a tale conclusione perché scansionando il codice firmware 10.0.0, ha notato una serie di informazioni che non combaciano con gli altri modelli già presenti sul mercato.

In aggiunta, nella documentazione emerge un display secondario integrato al nuovo modello.

Questo nuovo accessorio sarebbe identificato con la sigla nx-abcd.

È doveroso sottolineare che, al momento si tratta di sole indiscrezioni, pertanto ogni informazione andrà presa con le dovute precauzioni.

Tuttavia, una cosa è certa: se tutto ciò fosse fondato, di sicuro sul mercato sarebbe a disposizione una console molto più versatile e performante per gli utenti.

La società non si è ancora pronunciata in merito, attendiamo un comunicato ufficiale, nel frattempo vediamo quali sono i fattori da considerare per scegliere la console che meglio potrebbe rispecchiare le proprie aspettative.

Fattori per scegliere la console

1. Memoria

Una delle consolle più rivoluzionarie è rappresentata dal modello Nintendo Switch, questo perché, permette di svolgere il gioco in mobilità grazie ad un display integrato oppure direttamente con la tv da casa, eseguendo lunghe sessioni di gioco senza che il dispositivo si surriscaldi.

Nascendo come accessorio portatile, la capacità di archiviazione potrebbe non essere molto ampia, infatti si limita massimo a 32 GB e una parte è utilizzata per il sistema operativo.

2. Porte

Bisogna distinguere la struttura portatile da quella fissa.

Per quanto riguarda la prima configurazione è presente una sola porta USB-C per la ricarica, mentre nella parte laterale sono presenti due porte che vanno a formare il controller.

La base invece, che viene adoperata per la postazione fissa è caratterizzata da due porte USB 3.0, due HDMI e un’uscita audio PCM.

È possibile collegare il Nintendo Switch a un monitor esterno oppure direttamente a un televisore.

3. Schermo

Lo schermo della versione classica di Nintendo Switch è di 6,2 pollici mentre quello di Switch lite è di 5,5.

Lo schermo di quest’ultimo può apparire più giallognolo mettendolo a confronto con l’altro modello, di conseguenza i colori possono sembrare più caldi, ma con il tempo l’occhio si abituerà e non sarà più un problema.

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close